Tutti i video della categoria Cultura e Tradizioni (30 video) - page 2

Modalità di visualizzazione :
  • È la storia di una volpe un po’ particolare, sicuramente non usuale, giacché questa volpe nasce vegetariana, quindi per nutrirsi ha bisogno di arrampicarsi sugli alberi per coglierne i frutti. Accade proprio in occasione della raccolta dell’uva, laddove la volpe non arriva a coglierla e dunque si dice che l’uva non è ancora matura, e…

  • Non occorre arrivare a San Valentino per dedicare una frase romantica al vostro amore, anzi quando è inaspettato è ancor più apprezzato. Tuttavia se avete un rapporto per così dire, virtuale, e dunque può succedere che a San Valentino non potrete stare fisicamente insieme, questo è un buon modo per fare un regalino alla persona…

  • I biscotti della fortuna sono una tradizione orientale molto amata, giunta fino a noi dove sono diventati un piacevole dessert, dopo un pasto, non solo per la dolcezza che portano con il loro delicato sapore, ma anche perché nascondono un bigliettino profetico, che può essere un consiglio, un aforisma o una massima, i quali possono…

  • Creatura recente del folklore giapponese, il Ningen è un animale marino che presenterebbe un struttura corporea per metà simile a quella umana e l’altra metà ad una balena, lunga dai 20 ai 30 metri. Volto quasi umano, secondo la leggenda ha delle braccia e mani come quelle di un uomo, ed un colore bianco pallido…

  • Una fiaba che ci fa ancora sognare, soprattutto presentata dal nostro amatissimo Silverio Pisu, che con il suo famosissimo “C’era una volta…” ci ha accompagnati durante la nostra infanzia. “A mille ce né”, poi, cantata da Vittorio Paltrinieri, è anche un’amatissima colonna sonora di questa collana di Fiabe Sonore pubblicate sui vecchi dischi a 45…

  • Gli Unicorni sono creature meravigliose, che volano aggraziati nella fantasia, in un mondo tutto loro dove ogni cosa è magnifica, in un mondo fantastico e speciale, dove si ergono castelli fatati ed aleggiano creature invisibili, un favoloso universo che viene sublimato e colorato dalla loro soave presenza… Le loro figure sono bianche, come latte, mandibole…

  • Barbablù è un personaggio molto conosciuto nell’ambito delle favole, ma non solo, e di preciso non si sa da chi fosse stata scritta, perché è una di quelle fiabe che sono state trasmesse oralmente, finché Charles Perrault non l’ha trascritta e pubblicata in una delle sue raccolte. La figura di Barbablù è quella dell’uomo crudele…

  • La prima versione di Cappuccetto Rosso è quella in francese di Charles Perrault, ed è intitolata “Le Petit Chaperon Rouge”. Infatti questa storia, a sfondo morale, si diffuse oralmente in Francia come insegnamento, prima di essere trascritta dall’autore. In seguito, fu riscritta dai Fratelli Grimm, ma il finale è molto più morbido, ovvero ha un…

  • “Tre bambini verso la morte”… Sul confine tra l’Argentina e il Cile, in cima al Vulcano Llullaillaco, sono state ritrovate le mummie di tre bambini, ancora eccezionalmente intatte. Secondo il risultato di diverse ricerche, gli Incas avrebbero sepolto vivi i loro figli, i cui corpi, nonostante i secoli, si sono perfettamente conservati, per via delle…

  • Titolo originale “Peau d’âne”, questa fiaba popolare francese fu pubblicata per la prima volta da Charles Perrault nel 1694, e presenta numerose varianti, tra cui quella italiana di Giambattista Basile che s’intitolava “L’orsa”, in cui invece della pelle d’asino veniva appunto usata la pelle di una bellissima orsa. Come in Cenerentola, in questa fiaba c’è…

  • “Il Pesciolino d’Oro” è una vecchia fiaba popolare russa, che fu scritta da Pushkin, e in questo video potrete ascoltarla sia come fiaba sonora che come favola in musica. La fiaba parla di un povero vecchietto tanto tanto povero, che aveva una moglie un po’ bisbetica e lo rimproverava sempre. Un giorno, per grande fortuna,…

  • La Signora della Poesia, questo è Alda Merini, una poetessa dentro e di encomiabile talento, talento del cuore, un’inclinazione innata per i versi del cuore, che è sempre stato l’unico a parlare. Alda Merini è deceduta nel 2009, il primo giorno di novembre e l’anniversario della sua morte si avvicina, ecco perché vogliamo offrirle un…

  • Lettera del Signore ad una coppia di innamorati che hanno deciso di unirsi nel sacro vincolo del matrimonio, non in quel matrimonio tradizionale, civile che consiste in una firma per legalizzare una semplice famiglia, ma un matrimonio in senso più spirituale, più vero, che logisticamente avverrebbe in Chiesa, officiato da un sacerdote, ministro e mano…

  • L’archeologa Stefania Bove, storica ed esperta di Geografia Antica, ci espone in questo servizio (mandato in onda su RAI 3) l’origine delle tradizioni italiane in merito all’esistenza delle Fate e del Piccolo Popolo, le credenze e le usanze, nonché una panoramica generale, anche se sintetica sugli Esseri Fatati. Le nostri principali credenze, e relative tradizioni…

error: Il contenuto è protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, La Bacheca di Kabyria utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso l'apposito pulsante presente in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi