“Mamma, grazie per non avermi uccisa…” ★ Diario di una bimba non ancora nata

Non si vuole banalizzare dicendo “no” all’aborto, perché in certi casi può diventare indispensabile, quando ad esempio intercorrono gravi problemi di salute, ma comunque resta sempre una decisione soggettiva, dato che nessuna madre vorrebbe mettere al mondo un figlio per farlo soffrire, solamente soffrire.

Così, diventa più umano il gesto di evitargli un tale martirio, piuttosto che farlo nascere ugualmente, dandogli una vita che non è vita, e magari solo per soddisfare il proprio istinto materno, senza considerare l’inferno in cui si pone quella piccola creatura, quello che dovrà patire, ancora peggio della morte.

In generale, però, l’aborto è un gesto orribile, uccidere è la cosa più brutta che un Essere Umano possa fare, privare della vita qualcuno, nessuno è Dio ed ha il diritto di farlo.

Video inserito il: 10 marzo 2017 (si trova alla fine della presente pagina)

Link Utili:

loading...
1814
03:16
Voti: 0

Lascia un commento

error: Il contenuto è protetto da Copyright