Le Orecchiette di Bari Vecchia (Originale ricetta pugliese) ♥ VIDEORICETTA

A Bari Vecchia le orecchiette non sono un semplice piatto, sono proprio una religione e riuscire a farle non è cosa da poco, bisogna essere dei maestri, esattamente come la signora Nunzia, barese doc che ci mostra come si devono fare le vere “strascinate”. Sono una tradizione, e come tale devono essere preparate.

Nelle orecchiette di Bari non si usa la farina normale, bensì si fanno con la semola di grano duro, mentre molti le fanno impastando farina e semolino insieme all’uovo. Il segreto, dice Nunzia, sono le braccia, le vere impastatrici, perché si usa solamente la semola con un pizzico di sale e acqua calda, precedentemente fatta bollire, quindi non semplicemente tiepida, da rubinetto, e non va neanche messo l’uovo per impastare. Quello che farebbe l’uovo, lo fanno le braccia delle donne baresi.

L’arte per piegare le orecchiette, poi, non è una cosa che s’impara da un giorno all’altro, perché ci vuole molta pratica, non soltanto per dare la giusta forma, ma anche per piegarle bene, sfruttando l’umidità del tavolo. Dopo averle piegate si lasciano asciugare, per eliminare quell’umidità in eccesso, servendosi anche di un ventilatore, se la temperatura esterna è umida, quindi se piove o se fa eccessivamente caldo con conseguente rialzo dell’umidità.

Quando si sono ben asciugate, ecco che le vere orecchiette baresi sono pronte, una vera leccornia per i palati più esigenti, coloro che sono legati alla tradizione e non vogliono assolutamente rinunciarci.

Video inserito il: 27 agosto 2017 (si trova alla fine della presente pagina)

Link Utili:

loading...
272
03:32
Voti: 0

Lascia un commento

error: Il contenuto è protetto da Copyright