I figli sono come gli aquiloni… ★ VIDEOPOESIA

Poesia di Erma Bombeck, assai significativa ma un po’ malinconica… ci dice come sia difficile crescere un figlio, lasciarlo man mano andare, spezzare quel filo che lo tiene al sicuro, ma che va spezzato per farlo andare, volare… libero per il mondo, libero per i cieli… Ma la paura è tanta, la paura di non essere lì, quando egli ha bisogno di conforto, di forza per rialzarsi, e non si è mai certi di quando sia il momento giusto per reciderlo, se sia troppo tardi o troppo presto, eterno dilemma di un genitore presente…

Eppure, quando quel momento arriva, è una grande, grandissima gioia per un genitore, vedendo finalmente quella sua creatura che libra felice, libera e sola, una creatura finalmente adulta che sorride alla vita, con responsabilità e coraggio, con tanta serenità nel cuore… è un momento meraviglioso, per un genitore soprattutto, perché sa di essere giunto al termine del suo compito, di averlo concluso egregiamente, anche se con una piccola spina nel cuore… perché non avrà più accanto, il suo amato bambino di un tempo…

Video inserito il: 3 febbraio 2017 (si trova alla fine della presente pagina)

Link Utili:

loading...
1007
03:33
Voti: 0

Lascia un commento

error: Il contenuto è protetto da Copyright