Comunicare con i Defunti con una Radio e un Computer (Metafonia)

I defunti possono comunicare con noi attraverso la metafonia, ma naturalmente abbiamo bisogno di determinati strumenti, tra cui importantissima è una radio ad onde corte, quindi una radio di vecchia generazione, non quelle moderne perché non sono adatte, essendo digitali. Trovata la radio, ed ovviamente un microfono, serviranno semplicemente un computer ed un software apposito per la registrazione.

Il video in questione è un vero e proprio tutorial, perché oltre all’elencazione, e spiegazione della strumentazione, ci espone passo per passo tutte le fasi da seguire, anche per chi non è pratico del computer, perché è giusto che anche i principianti abbiano questa possibilità, hanno anche loro il diritto di comunicare con i loro cari, soprattutto se persi in circostanza tragiche.

La voce guida è di Danila Desideri, esperta nel campo della metafonia, una scienza che risale addirittura al 1918, quando fu sperimentata per la prima volta da una donna che aveva perso suo figlio durante la Prima Guerra Mondiale (esiste un libro al riguardo, “Thy son liveth: messages from a soldier to his mother” di Grace Duffie Boylan), ma ufficialmente fu esercitata da due sacerdoti nel 1952, che usarono un magnetofono, anche se il tutto avvenne per sbaglio, dopo un malfunzionamento dello stesso.

Le voci che andrete a registrare con questo metodo, badate bene che seppur assomiglieranno sommariamente al defunto evocato, o chi per lui, non saranno totalmente comprensibili, quindi bisognerà interpretare le parole, magari ascoltandole e riascoltandole più volte, anche in base alla domanda che avrete posto.

Video inserito il: 27 settembre 2017 (si trova alla fine della presente pagina)

Link Utili:

loading...
385
21:11
Voti: 0

Lascia un commento

error: Il contenuto è protetto da Copyright